venerdì 24 febbraio 2012

Ho superato il livello N3 del JLPT(japanese proficiency language test)!!


Il mio diploma..^^
Scrivo questo post solo per gongolarmi un pò.. ahahah . Sono troppo felice, non me lo aspettavo. Ieri sono andato a ritirare i risultati del Proficiency di Giapponese, Noryouku Shiken, a dicembre ho svolto l'esame del livello N3 (Intermedio). Avevo dato l'esame senza proprio nessuna aspettativa, dato che sono ancora al terzo anno del corso dell'Istrituto di Cultura Giapponese di Roma e in teoria non stiamo ancora al livello per poter superare il livello N3. Ed invece con mia grande sorpresa con i risultati mi hanno dato la busta grande con il diploma... Sono felicissimo!!
Certo il punteggio non è dei migliori (96/180), però ho il diploma e certamente continuerò a studiare e a mettercela tutta per migliorare sempre più. Inoltre ora posso cominciare a pensare al livello N2. Anche se è ancora un obbiettivo lontano, diciamo che insperatamente mi trovo avanti di un bel passo^^

Sto lavorando al terzo è ultimo post sulle vacanze in Shikoku di questa estate. Tra qualche giorno sarà pronto..

domenica 19 febbraio 2012

Viaggio nello Shikoku, seconda parte. Il Festival Yosakoi


Ho raggiunto lo Shikoku dall'aeroporto Itami di Osaka con un volo interno effettuato dall'Ana. Il velivolo era un piccolo Bombardier DHC-8-Q400 ad elica che volava a quota paurosamente bassa, ma per questo ho potuto godere di tutta la meraviglia del paesaggio sottostante. Dalla sterminata zona urbanizzata di Osaka alle selvagge zone montuose dello Shikoku. Dopo un'ora scarsa di volo sono atterrato all'aeroporto di Kochi.

Bombardier DHC-8-Q400 dell'ANA. In fase d atterraggio

Kochi è una cittadina molto interessante. Durante il periodo della mia visita, in agosto, tutta la città è in subbuglio per i vari matsuri estivi e sopratutto per lo Yosakoi Matsuri. Questo Festival annuale viene vissuto dagli abitanti di Kochi  un pò  con lo stesso spirito con cui nei nostri paesi si vive una festa patronale. 

venerdì 10 febbraio 2012

Dove eravamo rimasti... Viaggio in Giappone. Kochi, Shikoku estate 2011. Parte prima

Kochi. Castello


Bene, bene.. dopo una pausa di quasi 7 mesi mi ritrovo a scrivere un post su questo blog... chiedo scusa a tutti i miei lettori e amici, e dico subito che non ho mai avuto intenzione di abbandonare questo spazio virtuale. Soltanto che oberato da cose da fare (nel frattempo ho lavorato per un call center della Renault; fatto sondaggi sui treni per l'Atac; mi sono iscritto al terzo anno, intermedio 1, del corso di giapponese dell'Istituto Giapponese di Cultura a Roma; a dicembre ho provato a dare il livello N3 del Noryoku Shiken o JLPT, sono in attesa dei risultati ma non ci spero troppo; attualmente sto studiando come un pazzo per gli esami di metà anno scolastico del corso). Insomma ho avuto bisogno di una pausa, anche di riflessione, non me ne vogliate. 

Dove eravamo rimasti?? Ah già.. al viaggio nello Shikoku dell'estate scorsa... cosa dire è stata una esperienza davvero entusiasmante. Ho incontrato molte persone fantastiche e ho avuto modo di vivere per 20 giorni in una fattoria semi sperduta su una montagna, in quel di Tosayama, piccolo villaggio che sovrasta la cittadina di Kochi, principale centro urbano dello Shikoku. Leggete il post precedente per maggiori informazioni su Kochi.
La vera vita di campagna giapponese in agosto. Insomma ero circondato costantemente da nugoli di zanzare di due centimetri di diametro l'una, tanto da andare in giro con lo zampirone attaccato alla cintola, ragni e calabroni giganti e con le cicale che non smettevano mai di frinire. Caldo asfissiante e umidità oltre il 90%. Praticamente sudavo 24 ore su 24. 

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails