martedì 2 novembre 2010

Incontro con Banmei Takahashi, regista di Box-The Hakamada Case



Questo film narra la vicenda drammatica di due uomini, Iwao Hakamada e Norimichi Kumamoto.
L'uno condannato alla pena di morte per omicidio plurimo e l'altro giudice, costretto ad emanare la sentenza di morte nonostante avesse la certezza dell'innocenza dell'imputato.

 Il Film analizza il sistema accusatorio e giudiziario giapponese, criticando le modalità attraverso cui si decide per le sentenze di morte, le quali poco garantiscono la presunzione di innocenza nei confronti dell'accusato. Modalità che in più casi hanno permesso che venissero condannati degli innocenti.

Iwao Hakamada dopo quarant'anni dalla sentenza è ancora in carcere in attesa dell'esecuzione, mentre, il giudice Kumamoto è ancora in "prima linea" nel tentativo di farlo assolvere e far riconoscere l'errore giudiziario.
Box-The Hakamada Case oltre a testimoniare le ragioni di Hakamada e Kumamoto, vuole porre un grande punto interrogativo sul sistema penale e giudiziario giapponese.

Prima della proiezione del film c'è stato l'incontro con il regista, La Terra dei Kami, come anticipato, era lì. Ecco il video dell'incontro con importanti riflessioni sulla pena di morte in Giappone:


Domani pubblicherò un post sull'incontro con Masato Ishioka e Tadashi Yoyogi, rispettivamente regista e protagonista del film documentario in concorso al festival: Yoyochu in the land of the rising sex.

Le prossime proiezioni del festival curate dal Focus Giappone:

4/11 ore 16 Karigurashi no Arietty di Hiromasa Yonebayashi ultimo anime dello Studio Ghibli in replica il 6/11 alle ore15;
4/11 ore 18:30 Toilet di Naoko Ogigami

Nessun commento:

Posta un commento

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails